Nei primi 3 anni da quando la Formazione Professionale Continua è divenuta obbligatoria per i giornalisti italiani, ho raggiunto l’obiettivo dei 60 crediti formativi entro le scadenze prescritte, superando gli esami di “Strumenti di verifica delle notizie e contrasto alle fake news”, “Un mondo di “bufale”: un pericolo sottostimato per democrazia e giornalismo”, “Le regole del giornalista tra vecchi e nuovi media”, “Fondamenti di Giornalismo Digitale”, “La Nuova Deontologia”, “Raccontare i fenomeni migratori”, “L’Unione Europea: istruzioni per l’uso”, “Economia e fondi UE: un mondo da scoprire”.